Con la chiavetta internet è possibile navigare in mobilità

La chiavetta internet è un dispositivo elettronico, una sorta di modem portatile che permette di navigare online sfruttando la rete 3G o LTE, proprio come fosse un telefonino. Pratica come una pen drive, leggera e sottile come un accendino, grazie all’uscita USB è adattabile anche a pc, tablet e portatili, per offrire l’accesso alla Rete ad alta velocità, sia quando si è in casa che in viaggio.

Come funziona

Oggi, tutti gli operatori mobili presenti in Italia sono in grado di offrire tariffe convenienti per la propria internet key, un device dotato di scheda SIM, ricaricabile o in abbonamento, che permette il collegamento rapido alla Rete, senza l’uso di fili.

Alcune offerte sono a volume, richiedono cioè il pagamento di un canone per consentire lo scambio di dati secondo una certa quantità (di solito definibile in Gigabite); altre sono invece a tempo: l’esborso è sì fisso, ma posto in relazione al tempo effettivo speso sul web. Entrambe le opzioni sono convenienti, tutto dipende dalle proprie esigenze e dunque dall’uso che se ne fa della Rete.

Come scegliere quella più adatta a sé

Chi utilizza internet per più obiettivi, ad esempio leggere le notizie, fare la spesa, comunicare sui social e guardare i programmi tivù, potrebbe essere interessato ad una chiavetta internet con tariffa flat a volume.

Vodafone ad esempio, propone 15 Giga al mese per navigare con la sua Wi-Fi 4G, grazie ad una spesa di soli 20 euro; la LTE di Tre invece è disponibile allo stesso costo, ma con una soglia massima di 30 Giga, e il traffico in notturna è gratis.scegliere la chiavetta internet più adatta

Tim ha pensato ad una serie di opzioni a seconda del dispositivo di supporto utilizzato: se ci si connette alla Rete con pc e chiavetta internet, si possono spendere solo 10 euro per 4 settimane; anche Tiscali offre un pacchetto per navigare sul web in mobilità: si tratta di proposte economiche e modulabili, pensate per il collegamento di fissi, portatili e tablet.

Chi non ama spendere molto tempo online, ma utilizza la Rete per effettuare videochiamate o inviare e ricevere email, potrebbe preferire un abbonamento a tempo: particolarmente utile quando si è in viaggio per lunghi periodi; Tre ad esempio, consente di navigare fino a 21.6 Mbps in download per 60 ore al mese al costo di 9 euro, Wind invece concede 500 MB al mese per soli 6 mesi, dietro una spesa di €5 ogni 30 giorni; per poterne usufruire, basta ricaricare la SIM presente nella chiavetta internet con il credito necessario.

Attenzione alle specifiche

Prima di scegliere il proprio operatore, è necessario considerare attentamente i vincoli contrattuali ed i costi extra-soglia. Per collegarsi per un mese alla rete internet di Tim dietro compenso di €10, è previsto un contributo aggiuntivo di 3 euro per i nuovi clienti, e di 5 per coloro che possiedono già una SIM card ricaricabile o con abbonamento della compagnia.

Tre invece, inserisce nei suoi contratti internet una clausola che obbliga l’utente a rimanere con la società per almeno 24 mesi, a meno di pagare la penale (di solito di €100) di disattivazione del servizio; discorso simile per Wind, che a fronte di una spesa di 9 euro offre fino a 4 GB al mese condivisibili con altri dispositivi elettronici presenti in famiglia.