A cosa serve un software gestionale

A cosa serve un software gestionale

Le aziende, piccole, medie o grandi che siano, hanno bisogno di automatizzare tutti i loro processi, a partire dalla gestione del magazzino per arrivare a quella della contabilità, passando per le risorse produttive e il personale.

Per questo necessitano di un convogli al proprio interno tutti questi elementi, contribuendo in maniera essenziale alla massimizzazione del business.

Quale software gestionale scegliere in Italia?

Il consiglio è quello di scegliere una tipologia a pagamento, che contenga al suo interno tutte le funzionalità utili al corretto andamento dell’azienda.

Vediamo adesso nel dettaglio quali sono i migliori.

– I software Zucchetti

Si dividono in una vasta gamma, che comprende programmi come Onda, Mago 4 Professional, Ad Hoc Revolution o Enterprice.

Si tratta di sistemi del tutto personalizzabili, che possono essere modulati in base alle proprie specifiche esigenze di contabilità, amministrazione, gestione del magazzino e della forza lavoro.

– Teamsystem

Anche in questo caso è possibile configurare l’intera conformazione, rendendola intuitiva per il cliente finale che dovrà utilizzarla.

Le informazioni sono tutte poste perfettamente in primo piano, così da consentire un rapido accesso alle funzioni essenziali e rendere il lavoro più rapido e snello.

Si compone dei sistemi Enterprice ed Euroconference, che consentono una corretta gestione del cloud e della fatturazione, mostrandosi idonei per attività di ristoranzione e commerciali.

– Formula Impresoft

Si tratta di software innovativi e integrativi, che adattano la propria funzionalità interna a quelle che sono le necessità dell’azienda, aiutandola a svolgere in maniera più smart tutte quelle che sono le sue mansioni essenziali.

Diapason è uno dei prodotti lanciati sul mercato dalla società Impresoft, che si presta perfettamente a tutte quelle realtà dinamiche che desiderano operare una crescita netta e migliorare decisamente la gestione di tutti i comparti essenziali.

Inoltre, è perfetto per coloro che hanno ampliato il proprio business a livello internazionale e hanno bisogno di collegare differenti sedi in giro per il mondo secondo una coordinazione di tipo comune.

Il design, infine, è decisamente moderno e si configura attraverso dispositivi touchscreen che possono essere utilizzati da tutti i dipendenti con estrema facilità.

– Buffetti

Si tratta di una vera e propria garanzia per tutte quelle dimensioni decisamente più piccole, come il singolo negozio che però vuole aprirsi alla modernità.

Il prodotto di punta è eBridge Azienda, che offre una serie di funzionalità decisamente semplici ma allo stesso tempo molto efficaci, in grado di aiutare nella gestione complessiva dell’impresa.

Managere Up è idoneo per coloro che cercano di instaurare una dimensione più relazionale, interagendo in maniera corretta con i propri contatti, mentre Fashion Up è perfetto per il settore della moda e per la catalogazione e la sistemazione dei capi da magazzino, così da avere sempre la situazione perfettamente sotto controllo.

– Professione Informatica

Parliamo dei software adatti alle PMI come:

  • Sistema Impresa: si occupa principalmente del controllo sulla redditività;
  • Sistema Studio: perfetta per gli studi professionali in campo legale e fiscale;
  • Sistema Associazione: pensato per le aziende no-profit e la loro gestione.

Come scegliere il giusto software gestionale?

Ci sono alcuni parametri essenziali che ci aiutano ad optare le la soluzione vincente.

1) Interfaccia intuitivo

Trattandosi di sistemi da utilizzare quotidianamente, il loro funzionamento deve essere perfettamente comprensibile a tutti gli elementi dell’azienda, chiaro e preciso.

2) Veloce conversione dei dati

Non è possibile perdere tempo se l’obiettivo è massimizzare il business, quindi si ha bisogno di un sistema rapido.

3) Adattamento al tipo di lavoro

In base alla mole periodica, il software deve essere in grado di accogliere l’oscillazione del ritmo.

4) Scelta di un modello specifico

La base sono le proprie esigenze e il software un mezzo per raggiungerle.

5) Permettere più di un accesso contemporaneo

Tutti i dipendenti o almeno buona parte devono avere la possibilità di usufruire del prodotto nello stesso momento.

6) Usare più di un dispositivo

L’accesso deve essere permesso da più canali così da avere un perfetto controllo da remoto.