Come scegliere il miglior mouse da gaming

mousegaming

A differenza delle console che vengono fornite di serie con il telecomando necessario per godersi i migliori giochi, se hai intenzione di giocare su PC, ci sono alcune periferiche che faranno la differenza. Uno di questi è il mouse da gioco che, insieme ad auricolari e cuffie, offre una serie di vantaggi competitivi molto interessanti per chi passa ore davanti allo schermo. Su www.passionegaming.it hai la possibilità di scegliere il dispositivo ideale per giocare.

Cosa considerare quando si sceglie un mouse

Sotto un dispositivo così piccolo ci sono una serie di caratteristiche che definiranno la nostra esperienza di gioco. Mentre alcune caratteristiche come l’illuminazione o il design possono dare un contributo puramente estetico, altre sono fondamentali per offrire prestazioni migliori nei nostri giochi.

Sensore ottico o laser?

Problema controverso che divide i giocatori. Sebbene in generale i mouse con sensore laser offrano una maggiore precisione in punti per pollice, i mouse con sensore ottico offrono un maggiore controllo alle alte velocità.

Sebbene per le attività quotidiane questa differenza sia in pratica impercettibile, in situazioni in cui è richiesta tutta la maggiore precisione possibile mentre ci si muove con velocità si apprezzerà di più un modello con sensore ottico.

Tuttavia, le superfici su cui lavora il mouse influenzeranno anche il controllo e la velocità.

DPI

Prima di iniziare, vogliamo chiarire: il termine DPI – acronimo che deriva da Dots Per Inch– proviene dal mondo delle stampanti e si riferisce ai punti per pollice contati in linea retta attraverso un’immagine che è in grado di rilevare un sensore.

I DPI si riferiscono alla velocità massima di scorrimento del puntatore sullo schermo in relazione al movimento della nostra mano. In breve, più alto è il DPI, meno dovremo muovere il mouse perché il cursore si muova sullo schermo.

E in che modo questo influenzerà il gioco? Se ho bisogno di avere un controllo preciso del movimento del personaggio o del mirino di un’arma tipica dei giochi di tiro, è conveniente per noi muoverci con DPI bassi. Tuttavia, se giocheremo a un Multiplayer come “League of Legends” è meglio optare per DPI alti, con maggiore velocità.

Ma non devi nemmeno essere sopraffatto dai DPI: la cosa normale è che i mouse da gioco sono configurabili quindi possiamo personalizzare questo aspetto in base ai nostri gusti e ai titoli che giochiamo.

Un ultimo complemento da tenere in considerazione se siamo esigenti e cerchiamo di esprimere le caratteristiche del nostro mouse è il tappetino per mouse.

Opzioni di configurazione e distribuzione

Indipendentemente dalla tecnologia e dal DPI massimo che raggiungerà, la configurazione è uno dei fattori più importanti quando si sceglie un mouse da gioco.

Infatti il numero e la disposizione degli elementi configurabili di un mouse da gaming è il fattore differenziale rispetto ad un mouse standard, molto più limitato in termini di personalizzazione.

Abbiamo già visto che questa configurazione permette di regolare il DPI ma troveremo anche una serie di pulsanti per programmare azioni e scorciatoie a seconda delle nostre esigenze e comodità ma anche altre funzioni come l’illuminazione o i colori.

Quindi, sceglieremo il mouse che ci consente di salvare i movimenti e le azioni, in modo che sia comodo e veloce in modo da poter essere più competitivi .

Ergonomia

Sebbene possiamo trovare mouse molto convenienti, se l’idea è di acquistare un mouse da gioco per un uso intenso ed esigente, è essenziale che sia comodo nella mano sia nelle sensazioni iniziali che dopo ore di gioco.

Dopo tutto, i giocatori intensivi trascorrono molte ore davanti al computer, quindi è molto importante mantenere una buona postura evitando di sforzare muscoli e articolazioni.

Una menzione speciale merita il peso. Alcuni modelli includono un sistema di pesi per regolarlo e ottenere più fluidità o più precisione a nostro piacimento.

Allo stesso modo, esistono modelli specifici per destrimani e altri per amebidestri, con un design completamente simmetrico in modo da poter utilizzare entrambe le mani.

Con o senza cavi?

Sebbene in passato, se volevamo una buona esperienza di gioco, dovevamo passare a modelli cablati poiché la tecnologia wireless non era all’altezza della velocità e della reattività, i progressi tecnici hanno reso possibile una maggiore diffusione dei mouse wireless anche se sono poco utilizzati visto che durante il gioco online è preferibile non interrompere mai la sessione per dover sostituire le pile.